Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 1, 2019

Rubrica: Gare carnivore
(Articolo di pagina 86)

6º Campionato di Battuta al coltello di Trinità

Il macellaio Roberto Castelli ha vinto la singolare competizione organizzata in occasione della “Fera dij pocio e dij bigat” per la categoria “velocità”. Per la battuta più gustosa si è classificata al primo posto la “Bottega della Carne”, mentre per la bellezza ha superato tutti gli altri piatti “La Battuta di Rubik” della “Macelleria da Premio e Antonio”

All’ombra del castello dei conti Costa,in quel di Trinità, paesino della campagna cuneese, si svolge ormai da sei anni uno dei campionati più singolari dello Stivale, il Campionato di Battuta al coltello. Per l’edizione numero sei, svoltasi lo scorso 25 novembre, erano tredici i partecipanti, undici macellerie, un’osteria e un ristorante. I concorrenti provenivano dalla provincia di Cuneo, da Torino, Milano, Vercelli, Savona, Como, Genova e da Forcalquier, Francia. Grande partecipazione di pubblico, macellai e ristoratori provenienti da ogni parte d’Italia.

Tre competizioni
La competizione prevede tre tipo­logie di gara: per la “Battuta più veloce” ogni concorrente deve battere a coltello, nel minor tempo possibile e senza incorrere in penalità (il prodotto finito non deve presentare parti che non siano state sfibrate), un taglio di carne rigorosamente di razza bovina Piemontese del peso di 1 chilo e mezzo; la “Battuta più gustosa”, che deve soddisfare i palati esigenti della giuria composta da chef appartenenti all’Ordine internazionale dei Discepoli di Auguste Escoffier (associazione nata per onorare la memoria del celebre cuoco francese che conta oltre 25.000 membri in tutto il mondo); infine, la “Battuta più bella”, che deve stupire i giurati per estro. Per la preparazione di queste ultime due battute il tempo a disposizione è di soli 6 minuti.

Il più veloce, la più buona, la più bella
A vincere per la categoria velocità è stato Roberto Castelli, della Macelleria Consonni di Venegono Inferiore (VA), già vincitore in altre edizioni del campionato, che ha concluso la gara in 2 minuti e 23 secondi. Per la gara del gusto vincitrice è stata la macelleria Bottega della Carne di Vercelli di Claudio e Gabriella Limberti con “La Rusa del Re”, una battuta accompagnata da un’insalata russa arricchita con barbabietola rossa come tradizione sabauda vuole. Per la bellezza il primo posto se lo sono aggiudicati invece Antonio Chetta e la moglie Cristina Tosches della Macelleria da Premio e Antonio di Torino. La scenografica battuta è stata preparata con 27 cubi di 2 centimetri di lato panati con spezie e semi differenti, seguendo lo schema del celebre cubo. «L’idea è nata proprio dopo aver visto la mia cuginetta giocare col “Cubo di Rubik”» racconta Antonio. «Chiamata dalla mamma in cucina mi ha detto: “prendilo zio ti porterà fortuna”. Ed ecco l’intuizione. Dopo molte sere passate con la mia dolce metà a provare e riprovare, abbiamo trovato la nostra soluzione». Vincente, aggiungiamo noi. Alla riuscita dell’evento, oltre all’amministrazione comunale di Trinità, nella persona del sindaco Zucca, hanno collaborato il Coalvi, Consorzio di tutela della Razza Piemontese, e tanti volontari. A regalare una nota internazionale la presenza dello chef Marlon Chuecle del ristorante L’Eglefin di Forcalquier, che ha interpretato la sua battuta seguendo lo stile del sushi giapponese, avvolgendo la carne nell’alga Nori e impreziosendola col coriandolo.

 

Benvenuto Andrea!

Benvenuto Andrea! È stata proprio da ricordare l’edizione di quest’anno del Campionato di Battuta al coltello, giunto al suo sesto anno di vita. “Vita” nel vero senso della parola, visto che, mentre andava in scena la gara, domenica mattina, vedeva la luce il piccolo Andrea, il bimbo di Dario Perucca, ideatore dell’evento. A Dario e alla sua famiglia vanno gli abbracci e le congratulazioni di tutta la redazione di Eurocarni.

 

Didascalia: la battuta “La Rusa del Re”, con l’insalata russa dell’antica tradizione sabauda preparata con la barbabietola rossa, vincitrice per la categoria della “Battuta più gustosa”.

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.