Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 6, 2018

Rubrica: La carne in rete
Articolo di Benedetti E.
(Articolo di pagina 38)

Social meat

1. Mazzo, the place to go (a Roma) 2. Il dizionario delle carni francesi? C’è! 3. Beef Zavod, the place to go (a San Pietroburgo) 4. Ladies in Beef, le signore delle carni britanniche

1. Mazzo, the place to go (a Roma)

Francesca Barreca e Marco Baccanelli, titolari di Mazzo Roma, hanno appena festeggiato i cinque anni di attività del loro ristorante cult di Centocelle, nella capitale. Un luogo speciale che aggrega materie prime super selezionate, un’idea di cucina che è passione allo stato puro e un racconto personalissimo fatto di suggestioni e ispirazioni (seguiteli su instagram.com/mazzo_roma). Unici (photo © instagram.com/mazzo_roma).

 

2. Il dizionario delle carni francesi? C’è!

Lo trovate all’interno del portale La Viande, realizzato dalle interprofessioni francesi delle carni bovine e suine Interbev (www.interbev.fr) e Inaporc (www.leporc.com), più precisamente al link: www.la-viande.fr/dictionnaire. Una bella idea che dovremmo anche noi prendere a esempio per comprendere che ogni singolo taglio di carne è cultura (photo © Denis Karpenkov).

 

3. Beef Zavod, the place to go (a San Pietroburgo)

È un ristorante dedicato alle proteine animali, la Mecca delle carni a San Pietroburgo, recentemente palcoscenico di eventi carnivori con i super butchers Dario Cecchini e Hendrik Dierendonck. La comunicazione di Beef Zavod (www.beefzavod.com) è spesso e volentieri veicolata in russo e ovviamente poco comprensibile ma seguiteli comunque sui loro canali social (instagram.com/beefzavod e facebook.com/beefzavod). Vi innamorerete di loro! Come noi abbiamo fatto vedendo questo tavolo del locale con bella vista sulla cella di maturazione. Commovente (photo © coolhouses.ru).

 

4. Ladies in Beef, le signore delle carni britanniche

Sono tutte allevatrici di capi di bovini nel Regno Unito, accomunate dalla passione per un lavoro il più delle volte relegato all’universo maschile. Con l’associazione Ladies in Beef queste meravigliose signore promuovono l’allevamento del beef made in UK e, attraverso il loro sito (www.ladiesinbeef.org.uk) e i canali social (Facebook e Twitter), sono un bell’esempio di storytelling della cultura zootecnica del loro Paese. Bravissime (photo © ladiesinbeef.org.uk).

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.