Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 5, 2018

Rubrica: Aziende
Articolo di Benedetti E.
(Articolo di pagina 42)

BBQ4All: se lo puoi cuocere, lo puoi grigliare

Lui è Gianfranco Lo Cascio, il grill master fondatore di una community che ha già superato i 50.000 cultori della carne e della cucina sul fuoco. La storia del suo successo ci racconta quanto il web sia veicolo di grandi opportunità di business

Nell’epoca digitale che stiamo vivendo ci sono belle storie di successo che hanno sempre la capacità di stupirmi. Una di queste in particolare, perché ha a che fare con le cosiddette virtual community e con la carne. Il web ha profondamente cambiato le modalità di creazione e sviluppo delle relazioni tra le persone. Queste ultime, se le consideriamo in un’ottica di mercato, altro non sono che consumatori che si aggregano con idee, stimoli e interazioni. Comunicano sparsi nella rete intorno ad interessi condivisi, in una sorta di comun denominatore che li lega l’uno all’altro, entusiasmandoli e facendo crescere la loro passione. La comunità virtuale a cui faccio riferimento oggi è BBQ4All (barbecue for all, il barbecue per tutti), un punto di aggregazione per gli appassionati della griglia che promuove in modo semplice e inconfondibile l’incontro fra cultura, tecniche di cottura e scienza della carne. Il suo ideatore e mentore è Gianfranco Lo Cascio, grill master, formatore e autore di libri, a cui da anni è riconosciuta la paternità del movimento barbecue italiano.

 

Carne e socialità, due istinti naturali

L’anno di fondazione di BBQ4All è il 2006. Di fronte ad un mercato della carne che, assecondando la domanda di un consumatore poco consapevole, aveva perso pregio e fascino, Lo Cascio ha cominciato, passo dopo passo, a scardinare alcuni luoghi comuni e a sostituirli con informazioni di valore scientifico, sia sulla qualità della carne che sulle tecniche di cottura adeguate. Il tutto è stato veicolato attraverso un nuovo modello comunicativo (video tutorial on-line), all’interno del quale i segreti, fino ad allora nascosti, vengono svelati usando un linguaggio semplice e diretto, permettendo così a tutti di godere dei piaceri della buona carne, preparata in modo corretto e con un risultato garantito. L’impegno e l’entusiasmo con cui Gianfranco Lo Cascio ha portato avanti la sua missione ha attirato l’attenzione di moltissimi, spinti dal suo stesso desiderio di riavvicinarsi a quell’intimità primordiale con la carne trasmessaci dai nostri avi, per i quali fu determinante per la sopravvivenza stessa. «La voglia di saper preparare e dare valore alla carne è un nostro istinto naturale, come lo è quello di associarci ai nostri simili in gruppi sociali» dice spesso il fondatore della community di griller italiani. Abbiamo incontrato Gianfranco alla vigilia della presenza di BBQ4All all’interno dell’attesissima kermesse fieristica di Cibus (a Fiere di Parma, dal 7 al 10 maggio prossimi) per fare il punto sul suo percorso.

 

Gianfranco, nel 2006 ti saresti mai immaginato di avere un giorno 600.000 utenti che giornalmente vi seguono sulle piattaforme web? E quanto lavoro c’è dietro a questi risultati?

«Oggi contiamo 600.000 utenti attivi e 50.000 persone che costantemente contribuiscono ad alimentare i contenuti social di BBQ4All. Per arrivare a questo risultato c’è stato un lavoro impressionante, mio e dei miei collaboratori, su tantissimi temi e per molto tempo. Ma tutto è stato graduale: all’inizio eravamo in pochi e il modello era quello del “forum” per scambiare informazioni. Poi, col passare del tempo e con l’accumularsi dei contenuti, ci siamo resi conto che si stava delineando un complesso di informazioni davvero enorme, tale da trasformarsi in un modello didattico. Quello che ci ha sempre differenziato dagli editori digitali è proprio la nostra natura di vertical community, una comunità di persone che genera contenuti a vari livelli (dalle informazioni base per i neofiti del bbq alle tecniche più sofisticate per gli esperti). Insomma, in BBQ4All c’è davvero posto per tutti!».

 

Che profilo ha il vostro mondo di appassionati di barbecue?

«I nostri utenti sono ben profilati: si tratta per il 93% di uomini, della fascia di età tra i 35 e i 55 anni, con un diploma di scuola superiore ed elevata capacità di spesa».

 

Quanto conta la tecnica/cottura e quanto la carne, intesa come origine, razza, allevamento?

«Bella domanda! Oggi quando si parla di carne automaticamente si parla di razze, di filiera, di allevamento e benessere animale. Questi sono temi centranti che è giusto mantenere e valorizzare. È vero che la qualità parte dalla stalla, ma è altrettanto vero che molto dipende anche dal processo di lavorazione, soprattutto delle tecniche di maturazione, che hanno un impatto notevole sulla percezione della carne all’assaggio».

 

In questi 11 anni di attività quanto è cambiato il mercato della carne in Italia?

«È cambiamo tantissimo! Nel momento in cui il consumatore diventa consapevole è chiaro che il suo interesse si sposta e non si fa più condizionare dal mercato. Oggi siamo in grande fermento. C’è una bella fetta di mercato che ha esigenze diverse. A ciò si aggiunga poi la nostra responsabilità di consumare l’animale intero, di usare tutti i tagli, anche quelli meno pregiati che spesso e volentieri sono gli ingredienti migliori per realizzare piatti straordinari».

Riprendendo il concetto di sviluppo della community espresso inizialmente, c’è oggi un grande impegno da parte delle aziende di monitorare i nuovi canali web aggregativi come leva di business. Le comunità virtuali rappresentano non solo uno strumento importante nell’aggregazione di potenziali consumatori ma anche e soprattutto una grande opportunità di business. E questo anche nel mercato delle carni, che tutti pensiamo sia sempre caratterizzato da una buona dose di immobilismo. Aspettiamoci quindi grandi novità!

Elena Benedetti

 

www.bbq4all.it

megastore.bbq4all.it

www.facebook.com/bbq4all.university

www.facebook.com/GianfrancoLoCascioAuthor

 

 

Tutti i numeri di BBQ4All

  • 2006, anno di fondazione di BBQ4All on-line;
  • 600.000, utenti unici mensili (analytics);
  • 3.500.000, pagine viste;
  • 28.000, social network;
  • 2.442.055, media views video mensili;
  • 1.766.628, interazioni mensili.
  1. BBQ4All è la più grande community italiana di appassionati di barbecue, dove le abilità americane si fondono con l’identità gastronomica italiana;
  2. www.bbq4all.it è un punto di riferimento per ricette, how-to, tecniche di cottura, blogging e manuali digitali gratuiti;
  3. megastore.bbq4all.it è l’e-commerce di carni di razza Black Angus e Wagyu USA e Australia, in cui marezzatura e frollatura estreme sono la regola.

 

BBQ4All University: tutti a scuola!

BBQ4All ha delineato nuovi parametri di qualità della carne, li ha diffusi e condivisi per dare alle persone uno strumento, un nuovo codice per comprendere, valutare e riconoscere la materia prima. Nasce per questo scopo la BBQ4All University, che, attraverso l’ufficializzazione delle informazioni in una struttura didattica, ha reso fruibili in modo organico e corretto tutte le nozioni. Un modello che permette ai membri della community di passare dallo status di semplice amatore a quello di esperto vero, che rimane catturato e coinvolto da conoscenza ed esperienza, in maniera unica ed immersiva. A sua volta questo diventa parte integrante del movimento di condivisione delle nuove consapevolezze. La missione della BBQ4All University è individuare gli elementi indispensabili che permettano a tutti di ottenere la bistecca perfetta, di raggiungere il risultato garantito, con la promessa che, seguendo le linee guida, ogni taglio di carne sarà spettacolare. Il tutto attraverso la guida dei Coach certificati. Delle figure che dopo aver frequentato un percorso formativo di due anni, con la supervisione diretta di Gianfranco Lo Cascio, hanno deciso di diventare istruttori qualificati.

 

BBQ4All, dalla virtual community al marketplace

BBQ4All nasce dalle persone e dalla loro volontà di imparare e condividere i trucchi sulla cottura della carne. In questo senso l’impegno costante di BBQ4All nella divulgazione di informazioni utili e scientificamente valide, lo rende sempre di più un modello da seguire. Con le referenze che propone in GDO, non si limita a dare un prodotto aderente a una richiesta, fa cultura e rende le persone capaci di scegliere il prodotto in linea con le proprie necessità, e seguendo le linee guida, di raggiungere il risultato perfetto. Nei banchi della grande distribuzione BBQ4All intravede la possibilità di condividere la sua esperienza e conoscenza specifica con un pubblico ancora più ampio raggiungendo più facilmente il suo scopo: quello di insegnare a tutti come raggiungere il risultato garantito, con la promessa che applicando criteri precisi, ognuno può raggiungere la massima espressione di sapore, tenerezza e succosità da ogni taglio diverso di carne.

 

Didascalia: Gianfranco Lo Cascio, palermitano, è stato il primo in Italia ad aggregare gli appassionati di griglie e barbecue.

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.