Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 4, 2018

Rubrica: Eventi
Articolo di Borghi G.
(Articolo di pagina 60)

Si alza il sipario: a FICO vanno in scena i macellai!

Teatro della Carne e Eurocarni insieme per il format “Macellai a FICO”

Lo scorso 20 febbraio il bellissimo spazio del Teatro della Carne di Sergio Capaldo e della famiglia Zivieri a FICO Eataly World ha ospitato tanti colleghi macellai arrivati a Bologna da varie parti d’Italia per una visita al parco agroalimentare più grande del mondo e la presentazione di un progetto dedicato all’arte della macelleria e ai suoi protagonisti. Special guest di questa giornata Dario Cecchini dell’Antica Macelleria Cecchini di Panzano in Chianti, che, da straordinario mattatore qual è, ha accolto gli ospiti declamando una poesia dell’amico Alessandro Capitani dedicata “Agli amici vegani”: «lasciate il bieco miglio, il sesamo e l’avena, tisane con il tiglio e zuppe di verbena. Tornate a rivedere i doni della vita, a riprovar piacere di fesa e scamerita».

 

Uno spazio dove la carne è protagonista

Il Teatro della Carne gestito da Sergio Capaldo de La Granda insieme alla Macelleria Zivieri nasce come un progetto di filiera che mette letteralmente in scena la “carne” e lo fa ogni giorno, 7 giorni su 7, dalle 10 del mattino a mezzanotte, orari di apertura di FICO. Carne proveniente dalle oltre 100 aziende agricole a conduzione famigliare che fanno parte della rete La Granda e del circuito Zivieri. Carne che si può assaggiare, degustare, divorare seduti nei tavolini del ristorante del Teatro, l’Osteria della Carne. Carne di cui si può e si deve parlare attraverso la voce di chi di questo prodotto conosce le caratteristiche, i segreti, lo ama e ne diffonde la cultura attraverso il lavoro quotidiano. «Quello che vogliamo fare è mettere a disposizione questo spazio ai macellai, quelli presenti qui oggi e quelli che non sono potuti essere con noi ma che condividono la nostra idea di diffusione della cultura della carne» ha detto Alzo Zivieri. «Con cadenza quindicinale, due volte al mese quindi, la nostra idea è quella di ospitare un macellaio dalla diverse regioni d’Italia che, al pomeriggio, negli spazi del Teatro, lavorando sui vari tagli e le diverse tipologie di carne messi a sua disposizione, racconterà la sua idea di macelleria, proponendo due o tre ricette, una delle quali diventerà il “fuori menù” della cena serale all’interno dell’Osteria. Il format “Macellai a FICO” è nuovo, quindi tutto da costruire insieme: saremmo felici di ricevere i vostri commenti e i suggerimenti per creare il “migliore degli eventi possibili”».

 

Macellai a FICO su Eurocarni

La comunicazione, naturalmente, riveste un ruolo fondamentale nella realizzazione del progetto: a questo penserà Eurocarni, che darà risalto ai pomeriggi del Teatro della Carne promuovendoli sui propri canali social e pubblicando il resoconto della giornata sui vari numeri della rivista, con un approfondimento dedicato ai macellai protagonisti.

Gaia Borghi

 

Macellai a FICO, come e quando

Con cadenza quindicinale il Teatro della Carne di Capaldo & Zivieri ospiterà a rotazione, nel corso dell’anno, un Macellaio italiano. Ecco il programma della giornata:

  • arrivo in tarda mattinata;
  • pranzo all’Osteria del Teatro della Carne;
  • visita libera a FICO;
  • h 17:00-18:00 intervento presso il Teatro della Carne (racconto della propria attività, realizzazione di un preparato o di una lavorazione che sarà poi inserita come fuori menù nel servizio serale dell’Osteria).

 

– Il piatto deve essere a base di carne bovina o suina, avicola o selvaggina.

– La carne verrà fornita dal Teatro della Carne.

 

Per dare la propria adesione contattare:

Redazione Eurocarni

Telefono: 059 216688 – WhatsApp: 335 5956240

E-mail: info@pubblicitaitalia.com

Facebook: facebook.com/EurocarniMagazine

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.