Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 4, 2018

Rubrica: Aziende
Articolo di Benedetti E.
(Articolo di pagina 40)

Tabachetti, parecchie novità per il 2018

L’anima e il cuore del Piemonte alla conquista di chi cerca una carne con carattere

L’anno è iniziato da poco e, tra bilanci e nuove strategie, il lavoro di definizione dell’attività è in pieno sviluppo. Ciò vale anche per la Tabachetti Srl, azienda astigiana guidata dall’AD Pierpaolo Tabachetti, insieme ai fratelli Cristiano e Corrado, che da “bottega” è oggi una bella realtà sviluppata su due unità produttive di 3.500 metri quadrati. Un esempio calzante di realtà imprenditoriale laboriosa e vincente nel panorama della lavorazione delle carni. Una realtà che ha saputo sviluppare competenze e know how, rispondendo alle esigenze del mercato e della clientela. Pierpaolo Tabachetti ci ha raccontato novità e progetti per questo 2018 che si preannuncia ricco di iniziative.

 

Quali sono gli obiettivi di Tabachetti Srl per l’anno in corso?

«Stiamo lavorando parecchio per raggiungere un numero sempre maggiore di consumatori. Da parte nostra c’è la consapevolezza di essere una piccola realtà ma è altrettanto vero che siamo continuamente sollecitati da richieste da parte di operatori e consumatori interessati alle nostre linee di prodotto. Le faccio un esempio: lo scorso 30 dicembre ci hanno scritto dalla Campania per sapere se riuscivano a reperire i nostri prodotti per organizzare il Cenone. Questo ci riempie d’orgoglio e ci stimola nell’ottica di riuscire a soddisfare sempre più clienti. Ecco, questo è il nostro obiettivo per quest’anno: rendere facilmente reperibili in tutta Italia i prodotti Dynameat, da Nord a Sud, in montagna come sulle isole».

 

Lo sviluppo della linea dei cotti prevede nuovi prodotti?

Siamo partiti dalle ribs, abbiamo aggiunto il chicken, poi il fuso di tacchino cotto e adesso ci stiamo orientando verso altri prodotti di carne bianca. Non vogliamo però restare nel limbo di prodotti senza un gusto forte e deciso. Per questo il team di Ricerca & Sviluppo di Tabachetti lavora costantemente per dare un “carattere” a tutta la nostra linea di cotti. Siamo sempre alla ricerca di quel gusto in più che alla fine del pasto lascia un buon sapore in bocca. Tutto ciò partendo da un’ottima materia prima rigorosamente italiana, privilegiando fornitori che puntano sulla qualità, spendendo un po’ di più al momento dell’acquisto ma garantendo una materia prima sopra la media. Del resto noi lo ripetiamo sempre: siamo i primi clienti di ciò che produciamo».

 

Qual è il vostro target di clientela? 

«I consumatori finali, le gastronomie e i Cash & Carry. Ma in realtà il nostro target sono “gli appassionati di griglia”, un range ampio che comprende sia uomini che donne che nel corso degli anni si sono stancati di consumare prodotti che hanno sempre lo stesso gusto. Forse in principio eravamo più focalizzati a comunicare verso quella fascia di adulti tra i 30 e i 40 anni. Oggi però abbiamo visto che la forbice dell’età si è ampliata di parecchio, coinvolgendo sia i ragazzi che gli over 50, consumatori curiosi e ricettivi in termini di novità di prodotto che si sono fidelizzati alla linea Dynameat. Insomma, oggi anche la famosa casalinga di Voghera è estremamente tecnologica e ha ampliato la propria cultura gastronomica, non proponendo più solo prodotti tradizionali ma spingendosi su preparazioni che esulano dalla tradizione italiana. Gli stessi ristoratori puntano sempre più a differenziare il proprio assortimento, così come le insegne della GDO che propongono un ventaglio di scelte estremamente ampio, come ad esempio le carni internazionali, profumi e spezie non più locali. A fronte di tutto ciò credo che questo sia il motivo principale per il quale i nostri prodotti siano più che idonei ai consumi di oggi e soddisfino un target che probabilmente 20 anni fa non avrebbe incontrato così tanto gradimento».

 

Cotti a parte, su cosa state lavorando?

«Ovviamente abbiamo mantenuto tutta la linea del fresco, ad esempio la salsiccia e la carne di suino in ATM. Non dimentichiamo che dagli anni ‘90 questo è stato il nostro core business, ampliando anno dopo anno i nostri contatti all’interno della Grande Distribuzione. Ma anche passione del nonno Pasquale per i salumi è rimasta intatta, tanto che ancora oggi seguiamo meticolosamente le sue ricette per produrre salumi tipici di nicchia come la muletta ed il salame cotto astigiano. I prodotti cotti, il fresco e i prodotti di salumeria sono accomunati da un elemento comune e imprescindibile: la materia prima italiana, preferibilmente piemontese, per avere un contatto più diretto e costante con i nostri fornitori».

 

Parteciperete a qualche fiera o evento di settore?

«Al momento non abbiamo in agenda fiere di settore, anche perché gli impegni sono già tanti. Ma c’è un progetto che mi piacerebbe sviluppare in futuro: una grande festa qui a Moncalvo aperta a tutto il pubblico, in cui sarà possibile gustare tutti i nostri prodotti, con le griglie sempre accese, una sorta di Open Day per ringraziare i clienti per l’affetto che ci dimostrano e tutti i nostri dipendenti che ogni giorno sono spinti dalla nostra stessa passione e che mettono il cuore nel loro lavoro. Sarebbe un bel modo per creare un senso di appartenenza e di squadra, mostrando l’azienda,  in un contesto meno formale e in linea con la comunicazione del brand Dynameat».

Elena Benedetti

 

Tabachetti Srl

Via G. Piacenza 7

14036 Moncalvo (AT)

Telefono: 0141 921080

E-mail: dynameat@tabachetti.it

Web: www.tabachetti.it

FB: facebook.com/tabachetti

 

Nota

Dynameat è un marchio registrato da Tabachetti Srl.

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.