Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 12, 2018

Rubrica: Speciale Sial
Articolo di Borghi G.
(Articolo di pagina 90)

SIAL Parigi, international food business in salsa francese

Sono stati più di 310.000 i professionisti del settore agroalimentare che hanno varcato, dal 21 al 25 ottobre scorso, i cancelli del polo fieristico di Paris Nord Villepinte, con un 73% dei visitatori proveniente da oltre 200 Paesi. Ad attenderli c’erano 7.200 espositori arrivati da 119 nazioni, 135 delegazioni ufficiali, 650 start-up e 2.355 innovazioni selezionate dal SIAL Innovation Awards. Lanciato per la prima volta nel 1964 a Paris La Défense nell’ambito del Centre des Nouvelles Industries et Technologies, nel corso degli anni il Salone Internazionale dell’Alimentazione è diventato un punto di riferimento imprescindibile per tutti coloro che sono coinvolti nel settore alimentare, retail e hospitality: produzione, commercio, vendita al dettaglio, Ho.re.ca., catering e servizi. Una vetrina unica, che offre grandi opportunità per le imprese e il loro sviluppo su scala globale. «Il SIAL è oggi, senza tema di smentita, il laboratorio globale più importante per l’innovazione alimentare in tutte le sue componenti» ha dichiarato in apertura della fiera Nicolas Trentesaux, direttore generale del Network SIAL. «Anche quest’anno siamo riusciti ad alzare ulteriormente l’asticella “qualitativa” della nostra proposta, per offrire a tutti i professionisti del settore un appuntamento davvero “effervescente” — siamo pur sempre nella patria dello Champagne —, ovunque e in ogni momento. Si pensi soltanto che sono stati presentati oltre 400.000 prodotti su di una superficie equivalente a circa 100 supermercati messi uno a fianco all’altro: questo sì che è uno spettacolo». Ed è davvero stimolante immergersi letteralmente per cinque lunghe e intense giornate nell’universo food inteso nella sua dimensione di business concreto e ricco di opportunità, per lasciarsi contaminare dalle idee, sorprendere dalle nuove tendenze, venire a conoscenza di prodotti innovativi o di innovative modalità di presentazione, packaging, comunicazione. Farsi ispirare, incontrare una clientela mondiale, discutere del futuro e dei cambiamenti che ci attendono sia come singoli individui che nella nostra veste professionale. «Le aspettative dei consumatori in termini di salubrità, autenticità, trasparenza e bontà del cibo non sono mai state così forti; le responsabilità del settore continuano a crescere e, per dirla tutta, avremo 100 milioni di persone in più ogni anni da sfamare entro il 2050. Ecco perché il messaggio che emerge dal SIAL 2018 si può riassumere in un unico imperativo: innovare!» ha commentato ancora Trentesaux. Aumento della popolazione su scala globale, quindi, e un crescente fabbisogno alimentare. Non bastasse, secondo una recente ricerca della Harvard School of Public Health pubblicata su Nature Climate Change, entro il 2050 oltre un miliardo di persone nel mondo avrà carenze nutrizionali gravi per gli effetti sulle piante dei cambiamenti climatici e della maggiore anidride carbonica in atmosfera. La tecnologia in termini di innovazione, sostenibilità e riduzione degli sprechi sarà un alleato fondamentale dell’industria alimentare per affrontare queste e altre sfide. «Il futuro è impossibile da prevedere ma come SIAL Network il nostro compito è quello di provare almeno ad anticiparlo e, immersi in una miriade di continui cambiamenti, offrire ai nostri visitatori risposte concrete, reali» conclude Trentesaux. «Lo abbiamo fatto quest’anno e siamo già al lavoro per la prossima edizione: appuntamento dal 18 al 22 ottobre 2020, per riprendere da dove abbiamo lasciato e contribuire a costruire il futuro del Pianeta food».
Gaia Borghi

>> Link: www.sialparis.com

 

Veal Creations, per amore del vitello

Veal Creations è una società olandese che propone sul mercato prodotti innovativi e pieni di gusto a base di carne di vitello a marchio Van Drie. «Quello che vogliamo trasmettere ai consumatori è una nuova interpretazione della carne di vitello, una sua modernizzazione, senza seguire dei trend particolari, ma facendone di nuovi: siamo noi il trend insomma!» mi racconta con entusiasmo Enzo Sisto, uno dei soci di Veal Creations. «Amo mangiare la carne di vitello, in particolare l’arrosto e l’ossobuco; anzi, si può dire che questa società sia nata davanti ad un meraviglioso ossobuco di vitello cucinato in un ristorante di Amsterdam». Al SIAL le referenze di Veal Creations hanno ricevuto ben 5 nominations ai SIAL Innovation Awards: clean label e convenience, i prodotti sono disponibili in versione panata e non, con sola carne o con carne e verdure (burger), sempre croccanti usando il forno o passandoli direttamente in padella. «Le ricette ripropongono specialità tipiche italiane, come la classica cotoletta». I prodotti Veal Creations sono stati scelti anche dalla Disney Tous En Forme, il programma della Walt Disney Company France legato all’educazione alimentare per una dieta sana e corretta dal punto di vista nutrizionale dei bambini.

>> Link: www.vealcreations.com

 

 

Didascalia: SIAL Paris, svoltosi dal 21 al 25 ottobre nei padiglioni della fiera Paris Nord Villepinte, è un appuntamento biennale divenuto luogo d’incontro obbligato per tutti gli operatori dell’industria agroalimentare, in cui si presenta “l’alimentazione di oggi e si scopre, o, ancora meglio, si inventa, quella di domani”. Già disponibili le date dell’evento del 2020: dal 18 al 22 di ottobre (photo © SIAL Paris).

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.