Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 1, 2018

Rubrica: Fiere
(Articolo di pagina 136)

#anugafoodtec

L’industria alimentare e i robot: braccia collaborative, dispositivi prensili sensibili e una nuova tecnica di sicurezza spianano la strada ai cobot

Una nuova generazione di robot sta per fare irruzione nell’industria del food & beverage: i cobot. Dotati di braccia collaboranti, sensori sensibili e della più moderna tecnica di sicurezza, i robot leggeri autonomi lavoreranno mano nella mano con gli operai. Le opportunità offerte in produzione e logistica da questa interazione uomo-macchina saranno illustrate a Colonia ad Anuga FoodTec, in programma dal 20 al 23 marzo prossimi, sia in termini di esposizione delle ultime novità che all’interno del programma di eventi. Dalla cartonatrice velocissima con Delta Picker integrato al robot a braccio articolato con una portata di una tonnellata, le soluzioni presentate in fiera offrono l’opportunità di innalzare la produttività e sospingere l’automazione verso l’industria 4.0.

Speciali guided tours e il forum sull’efficienza delle risorse af-fronteranno inoltre le tematiche di automazione e robotica (l’elenco degli eventi ad Anuga FoodTec 2018 è consultabile su www.anugafoodtec.com/events).

I robot sono una componente fondamentale della quarta rivoluzione industriale e un elemento centrale imprescindibile per l’automazione. Le ultime previsioni della International Federation of Robotics (IFR) sostengono che entro il 2020 la popolazione mondiale di robot industriali passerà da circa 1,8 milioni di unità nel 2016 a oltre 3 milioni, con tendenza in aumento. «La crescita mozzafiato della gamma di modelli offerti amplia le possibilità di impiego dei robot industriali e offre alle aziende di qualsiasi dimensione la possibilità di un’automazione flessibile», afferma Joe Gemma, presidente dell’IFR, con buone prospettive di crescita per un settore che, con le tecnologie intelligenti, cerca di infondere capacità cognitive nei classici robot industriali.

 

L’uomo incontra la macchina

Molti degli espositori di Anuga FoodTec lavorano alla collaborazione uomo-robot (HRC), utilizzando robot leggeri snodati con un massimo di sette assi in grado di movimentare carichi fino a 15 kg. Grazie ad una massa netta ridotta e a sequenze di movimenti spesso più lente essi sono meno pericolosi; il loro intento è sgravare i colleghi umani che svolgono operazioni monotone ed ergonomicamente sfavorevoli che non ammettono il minimo errore.

Gli impieghi tipici sono le applicazioni pick and place, la movimentazione fra le diverse fasi di produzione o le applicazioni follow the line, in cui i robot devono eseguire con la massima precisione una sequenza di movimenti prestabilita, per esempio tagliare e porzionare la carne o decorare le torte. La sfida per le in-dustrie alimentari consiste princi-palmente nell’integrare in modo ottimale questi aiutanti meccanici nei cicli di produzione. Tutto ciò è possibile grazie alle piattaforme di automazione che coniugano in spa-zi piccolissimi sensori e meccanica di alta precisione, ma anche una tecnica di comando e misurazione complessa.

 

Maggiore sicurezza grazie alla pelle dei sensori

Una caratteristica distintiva cruciale fra le applicazioni classiche con robot carterati e l’HRC è che lo scenario reale include la possibilità di una collisione. Quanto più intensa si fa la collaborazione fra l’uomo e la macchina, tanto più severe diventano le regole di sicurezza. Per essere all’altezza di queste notevoli aspettative, i cobot dispongono di complessi pacchetti di sicurezza. Su tutti gli assi i sensori di coppia assicurano la sensibilità dei robot; essi sono quindi in grado di riconoscere nell’ambiente persone e ostacoli e reagire in tempo reale. Inoltre, i cobot sono dotati di sensori capacitivi, ottici e tattili: se una persona si avvicina al robot, questo riduce automaticamente la velocità fino al safe stop. Il TX2 touch di Stäubli è un esempio di questa categoria: una superficie sensibile allo sfioramento garantisce che questo robot a sei assi si arresti a un semplice tocco.

 

Dispositivi di presa bionici dalla spiccata sensibilità

I cobot dovrebbero svolgere quelle mansioni riservate finora esclusivamente alla pinza più performante: la mano umana. Gli ingegneri della Festo hanno tratto ispirazione dalla natura e sviluppato un dispositivo di presa ispirato ad un tentacolo. L’Octopus Gripper è realizzato in silicone e comandato pneumaticamente. Come in natura, sul lato interno del tentacolo sono disposte due file di ventose a regolazione attiva e passiva; quando l’utensile è alimentato con aria compressa, esso si curva verso l’interno, avvolgendo con delicatezza l’oggetto. Questi dispositivi di presa flessibili potrebbero essere utilizzati per movimentare una serie di bottiglie o prodotti alimentari, come per esempio negli impianti su cui vengono prodotti in brevissimo tempo lotti di dimensioni differenti.

 

La robotica in azione dal vivo

Prima che i cobot si impongano su larga scala, le aziende alimentari potranno approfittare principalmente delle soluzioni già consolidate in esposizione ad Anuga FoodTec. Aziende produttrici di robot, integratori di sistemi e produttori di dispositivi di presa e sensori metteranno le carte in tavola nel comprensorio fieristico di Colonia. Al centro dell’interesse della fiera leader per l’industria internazionale del food & beverage ci saranno però anche le soluzioni per processi efficienti dell’industria 4.0 e scenari di smart factory. La mostra speciale Robotik-Pack-Line è l’esempio migliore di collaborazione tra partner tecnologici di alto livello provenienti da diverse discipline. Al motto di robotica digitale una linea automatica montata sul posto eseguirà, con un ritmo di 80 cicli al minuto, l’intero processo di confezionamento partendo dall’imballaggio primario, passando per quello secondario, fino ad arrivare alla paletizzazione, inclusa la prova di tenuta in-line e il controllo dei corpi estranei. Il tema dei robot nella produzione alimentare sarà affrontato nel corso del primo giorno di fiera nell’ambito del forum sull’efficienza delle risorse (dalle 13:00 alle 15:00).

 

>> Link: www.anugafoodtec.com

 

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.