Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 4, 2017

Rubrica: Associazioni
(Articolo di pagina 62)

AproZoo, grazie presidente!

Un allevatore e un cooperatore convinto, che in un periodo di sempre maggiori contrasti ha saputo tenere assieme produttori di espressione sindacale diverse: Enrico Pasquali lascia la guida della cooperativa, che gli rende omaggio

Se si va a vedere il classico “Chi sia­mo” sul sito www.aprozoo.it, si legge: “AproZoo viene costituita nel 1983 a Cremona, nel cuore allevatoriale della Lombardia per volontà di un piccolo gruppo di allevatori, con lo scopo principale di commercializzare direttamente il bestiame proveniente dalle stalle degli associati”. A molti anni di distanza si può dire che questa volontà si è rivelata vincente. Grazie ad un’attenta gestione economica nel rispetto dei principi cooperativi e ad un’efficiente organizzazione commerciale, la struttura si è affermata sul territorio garantendo un servizio molto apprezzato dagli allevatori.
AproZoo rappresenta trasversalmente tutto il panorama allevatoriale della provincia di Cremona e di un’ampia area limitrofa, senza distinzione alcuna di appartenenza sindacale né di dimensione aziendale, con lo scopo principale di mettere al centro dell’attenzione la “persona allevatore” con le sue esigenze e i suoi problemi. Evidentemente c’era spazio, in una zona, quella cremonese, dove la produzione di latte è al centro del settore primario locale, per una struttura che valorizzasse i vitelli baliotti e soprattutto le cosiddette “vacche a fine carriera”. Una definizione, quest’ultima, che deriva da una visione “lattocentrica” che non esaurisce una destinazione ancora economicamente importante del capo che esce dalla stalla: la macellazione per trarne carne. E così, dopo oltre trent’anni, AproZoo è andata crescendo, senza troppi clamori, arrivando oggi a commercializzare oltre 16.000 capi bovini all’anno, raggiungendo un fatturato che sfiora i 6 milioni di euro e dando lavoro a 10 dipendenti. Tutto ciò è ovviamente frutto di una squadra di persone, ma molto lo si deve a chi questa cooperativa l’ha guidata negli ultimi 25 anni: il presidente Enrico Pasquali. Un allevatore e un cooperatore convinto, che in un periodo di sempre maggiori contrasti ha saputo tenere assieme produttori di espressione sindacale, oltre che dimensioni e strutture aziendali, diverse. La sua forza è stata quella di lasciar fuori dalla cooperativa ogni aspetto inutilmente “politico” e di indirizzare tutti gli sforzi verso l’obiettivo comune, mettendo in primo piano l’allevatore, le sue esigenze e la sua difficile attività. Da un paio di anni, la cooperativa ha voluto aprirsi all’esterno e, sempre grazie alla determinazione unita alla ponderazione di Pasquali e dell’intero consiglio, è iniziata la pubblicazione di io allevo, un mensile di informazione dedicato ai soci; oltre allo sbarco sul web con un sito tutto nuovo. Sempre in quest’ottica di espansione economica e di allargamento degli orizzonti, consiglio e presidente hanno voluto attivare un progetto innovativo: creare un marchio per la carne tipica del cremonese. Anche in questo caso la tenacia di Enrico Pasquali è stata premiata: da pochissimo AproZoo ha registrato il marchio “CQC Carne Qualità Cremona”. Tra tutte le stalle dei soci sono stati selezionati gli animali migliori, quelli che per caratteristiche si distinguono dalla solita linea latte. Questi capi vengono ingrassati per produrre carne commercializzata attraverso punti vendita a Cremona, e soprattutto per il mezzo di una rete di ristoratori cremonesi. Per la carne Cqc, AproZoo ha elaborato un disciplinare produttivo che parte dalla massima attenzione al benessere animale e arriva al divieto assoluto di utilizzare prodotti che ne accelerino la crescita; rispettando i tempi della natura e utilizzando alimenti sani, genuini e provenienti dal territorio. Ne esce una sorta di patto con il consumatore, che può avere carne di qualità davvero a chilometro zero. Ora, al termine del ventiseiesimo esercizio consecutivo, con un utile di bilancio da ripartire tra i soci, Enrico Pasquali lascia a 71 anni la guida della cooperativa. Questo articolo (scritto a sua insaputa) è un omaggio che AproZoo ha voluto fargli, per ringraziare la persona prima ancora che il presidente.
 

>> Link: www.aprozoo.it

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.