Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 3, 2017

Rubrica: Statistiche
Articolo di De Santis A.
(Articolo di pagina 132)

Il commercio con l’estero delle carni nel 3° trimestre 2016

L’elaborazione sul commercio con l’estero degli animali vivi e delle carni: fonti e metodologia
L’Istituto Nazionale di Statistica effettua, a partire dal 1990, un’elaborazione sul commercio con l’estero degli ani­mali vivi e delle carni. Vengono elaborati mensilmente i dati prodotti dal servizio Commercio con l’estero, con riferimento al numero dei capi e al relativo peso vivo, nonché ai quantitativi di carne scambiati con l’estero. Le specie prese in esame sono: bovina, suina, ovicaprina, avicola ed equina. Si distinguono gli scambi intra-UE da quelli con il resto del mondo. I dati non vengono però aggiornati con le successive uscite del servizio Commercio con l’estero di dati definitivi. I dati sono disponibili in forma cartacea dal 1990 al 2008 e, successivamente, sono stati diffusi sul sistema informativo Agri.istat.it a partire dal 2009. Le fonti dell’elaborazione so­­no due rilevazioni Istat, entrambe mensi­li: Cessioni/acquisti beni con i paesi UE (sistema Intrastat) e Commercio speciale esportazione/importazione extra-UE. Una volta acquisiti i dati, vengono effettuati controlli di congruenza con dati precedenti della stessa elaborazione e successivamente archiviati e diffusi su banche dati sia Istat che Eurostat.



Bibliografia
•    Istituto Nazionale di Statistica (Istat), www.istat.it
•    Sistema Statistico Nazionale (Sistan), www.sistan.it

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.