Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 4, 2010

Rubrica: Aziende
Articolo di Credi M.
(Articolo di pagina 40)

Keenness uno e la partnership con Ecology Group

Da quattordici anni l’azienda di Prunaro di Budrio (BO) ha affidato la pulizia e la sanificazione ad Ecology Group: anche per merito di quest’ultima Keenness uno ha raggiunto la posizione e l’alto livello qualitativo odierno

Keenness uno (Bologna), che commercializza i suoi prodotti col marchio Sanlorenz, è una società a gestione famigliare che ha sede a Prunaro di Budrio (Bologna) e che si caratterizza per alcune particolarità: esperienza nel settore delle carni, derivante da un’attività che si tramanda nella famiglia Dall’Olio da oltre 80 anni, nella quale oggi è attiva già la quarta generazione; uno stabilimento moderno, all’avanguardia per procedure e tecnologie nella lavorazione e confezionamento delle carni fresche; specializzazione nella produzione di prodotti porzionati per la GDO con una esperienza di 20 anni (fin dalla sua introduzione in Italia) nell’applicazione della tecnica dell’ATP; un assortimento unico, completo, che comprende il bovino,  suino, ovino, avicunicolo e numerose referenze “pronto cuocere”, in confezioni standard, monoporzione e famiglia; un’approfondita conoscenza del mondo della Gdo, nell’ambito della quale ha potuto testare a lungo e con successo la propria produzione, in diversi format distributivi (ipermercato, supermercato, superette, discount, negozi di vicinato); una modalità di lavorazione e di presentazione del prodotto curata ai massimi livelli.


La lavorazione alla Keenness uno: si notino la cura con cui viene lavorato il prodotto e la pulizia dei locali.

L’assortimento Sanlorenz offre al trader la possibilità di presentare, in qualsiasi momento e con continuità, una proposta commerciale estremamente competitiva ed attraente. Ma, per saperne di più, incontriamo Andrea Dall’Olio da una vita imprenditore nel settore della carne — più precisamente titolare di Keenness uno — per parlare del lavoro della sua azienda e della partnership con Ecology Group, società specializzata nella pulizia e sanificazione in campo industriale alimentare. Insieme a lui sono presenti Claudio Melotti e il dottor Alessandro Bertellini, rispettivamente direttore commerciale e addetto al controllo qualità e sicurezza di Ecology Group. «Keenness uno, la nostra attuale azienda, — inizia Dall’Olio — nasce nel 1994, sotto la guida di mio padre Giancarlo, purtroppo mancato cinque anni fa. Io mi occupo della commercializzazione, mio fratello Massimo dell’amministrazione e dei rapporti con le istituzioni, e mia sorella Anna è responsabile dell’ufficio personale. Mia moglie, Patrizia, e Tosca, moglie di Massimo, ricoprono vari ruoli all’interno dei nostri uffici. Oggi siamo alla quarta generazione, in quanto sono impiegati in azienda anche i mie figli Stefano di 23 anni e Francesco di 20. Ho detto quarta generazione, perché la mia famiglia era attiva nel mondo della carne già con mio nonno. Io, infatti, ho cominciato questo lavoro ufficialmente a soli 14 anni, perché la scuola non faceva per me, ma, sin da bambino, ero sempre in macello in mezzo a quelli che lavoravano veramente, per cui posso tranquillamente dire di essere cresciuto in mezzo alla “carne” e che questa rappresenta la mia passione.

La Keenness uno trasforma e porziona i prodotti, non fa macellazione. Lavoriamo in atmosfera modificata o in sottovuoto e ci rivolgiamo alla Grande Distribuzione, Distribuzione Organizzata, Catering, Ristorazione, Normal Trade. Inoltre, considerato che negli ultimi tempi i consumi di carne sono in costante calo, ci siamo attrezzati con una sala che prepara affettati e una porzionati di formaggi; e, a breve, partiremo col reparto di gastronomia».

La maggioranza del lavoro è però costituita dalla carne bovina?

«Considerando 100 il totale — risponde Andrea Dall’Olio — il 60% è rappresentato dalla carne bovina ed il restante 40% se lo dividono suino e avicolo più o meno a pari merito, con la costante crescita di quest’ultimo. Ricordo che la nostra gamma di trasformazione oltre alla famiglia “bovino-vitello”, suino, pollo, tacchino e coniglio, comprende anche un po’ di ovino».

Ci vuole fornire qualche numero dell’azienda?

«La Keenness uno impiega direttamente un totale di circa 40 dipendenti fra stabilimento ed amministrazione; nel 2009 ha fatturato circa 9 milioni di euro, registrando per la prima volta un leggero calo rispetto all’anno precedente, dovuto peraltro alla particolare contingenza».

In cosa si contraddistingue la Keenness uno?

«Il nostro servizio è mirato verso catene di supermercati che prediligono la qualità al prezzo; di conseguenza, hanno sposato la nostra causa, in quanto riteniamo, e ce lo confermano i clienti stessi, di lavorare con un’altissima qualità. Ricordo che mio padre diceva sempre che la carne va trattata come un bambino appena nato, ossia con molta cura: quando noi della Keenness uno disponiamo la carne nei vassoi in atmosfera modificata, lo facciamo come se fossimo noi stessi a dovere andare ad acquistare quella determinata vaschetta. Ho inculcato nella testa dei miei collaboratori questo concetto, perché voglio che chi vede una delle nostre confezioni, già prima di assaggiarla, possa dire “è bella, la prendo!” e, successivamente, dopo averla mangiata “vado a fare la spesa in quel supermercato, perché là c’è la carne buona !”. Preferiamo diminuire leggermente la produttività per ottenere una migliore qualità. La nostra carne si contraddistingue dalla maggioranza anche per la tolettatura e miglior tolettatura sappiamo tutti che significa minor resa, ma anche miglior qualità. Abbiamo poi un numero verde al quale il cliente che acquista la nostra carne può rivolgersi per fare delle osservazioni e, come spesso capita, anche per darci delle gratificazioni. La passione mi porta a cercare la perfezione! E questo concetto è stato ben recepito anche dai nostri collaboratori, alcuni dei quali sono con noi da parecchi anni: la filosofia del lavorare bene, seriamente, facendo attenzione all’igiene, alla sanità, all’ordine e alla pulizia».

Venendo alle pulizie, siamo in un settore molto delicato, dove la sanificazione degli ambienti è molto importante. Cosa ci dice in merito?

«Nel contesto della nostra filosofia, la pulizia ha un ruolo importantissimo perché, come detto, vogliamo offrire al cliente una carne eccezionale sotto qualsiasi aspetto. In quest’ottica, per quanto compete la quotidiana sanificazione degli ambienti, operazione delicatissima e assolutamente indispensabile, come ben sanno gli addetti ai lavori, la Keenness uno ormai da 14 anni si è affidata ad Ecology Group, in cui ha trovato finalmente un valido supporto, dopo esperienze passate con altre ditte non del tutto convincenti. Devo dire che noi effettuiamo dei controlli interni molti rigorosi sul lavoro effettuato da Ecology Group. In linea di massima è sempre tutto perfetto e se, per caso, qualche volta abbiamo trovato qualcosa che non andava, come è normale che possa essere accaduto in 14 anni, dall’altra parte abbiamo sempre riscontrato la massima disponibilità a migliorare il servizio e ad accogliere ogni nostra nuova esigenza». Alessandro Bertellini ci dice: «Data la grande quantità di prodotto lavorata giornalmente, i nostri operatori intervengono alla fine del turno e, dopo una prima fase di raccolta dello sporco grossolano, procedono alla vera e propria detersione, disinfezione e sanificazione di tutte le linee. Usiamo prodotti di provata efficacia, che vengono ruotati nel corso del tempo (in particolare i disinfettanti) affinché i microrganismi non sviluppino resistenze ad un disinfettante specifico. I collaboratori di Ecology Group vengono continuamente formati su quelle che sono le procedure operative e anche in base alle nuove normative sulla sicurezza: quindi, nei nostri interventi mettiamo in campo sicurezza ed efficacia delle operazioni. Oltre agli uomini che intervengono a fine lavorazione, abbiamo poi altri operatori che, alternandosi, lavorano di continuo sulle attrezzature, quali carrelli e altri strumenti che devono essere puliti e sanificati tutte le volte che vengono usati. Inoltre, ci occupiamo anche della sanificazione di uffici, spogliatoi, servizi igienici. Ecology Group, in collaborazione coi responsabili qualità di Keenness uno, punta ad un continuo miglioramento del servizio, monitorando la situazione attraverso verifiche analitiche da ambo le parti: per ciò che ci riguarda effettuiamo tamponi sulle varie superfici, nastri e attrezzature. È così che tariamo i nostri interventi tanto in base alle risultanze analitiche, quanto da quello che emerge negli incontri periodici che teniamo periodicamente con la controparte, nello specifico con il responsabile qualità di Keenness uno. Teniamo conto delle più disparate anomalie rilevate, che possono essere dovute a problemi strutturali od operativi».

Chiudiamo con un’osservazione acuta e pertinente di Claudio Melotti, che sostiene come Keenness uno, anche grazie alla costante collaborazione con Ecology Group, abbia raggiunto la posizione e l’alto livello qualitativo che ha: una collaborazione proficua da ambo le parti, che se così non fosse non si protrarrebbe da quattordici anni.

Marco Credi

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.