Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 2, 2010

Rubrica: Promozione
(Articolo di pagina 65)

Italia, mercato chiave per l’industria agroalimentare tedesca

Dopo la chiusura di CMA GmbH la Germania agroalimentare ha di nuovo un indirizzo in Italia

Lo scorso dicembre il Ministero tedesco per le Politiche Alimentari, Agricole e per la Tutela del Consumatore (BMELV-Bundesministerium für Ernährung, Landwirtschaft und Verbraucherschutz), insieme all’Unione delle Camere di Commercio e dell’Industria tedesche (DIHK-Deutsche Industrie und Handelskammertag), ha ufficializzato a Berlino il progetto per la promozione dell’agroalimentare tedesco. Questo atto fa seguito alla decisione presa dalla Corte Costituzionale tedesca nel febbraio 2009 di cessare ogni forma di supporto all’industria agroalimentare tedesca all’estero, con la chiusura ufficializzata di CMA GmbH. Con questo nuovo atto istituzionale le Camere di Commercio tedesche di alcuni Paesi (tra cui Brasile, Cina, Italia, Giappone, Nord America, Austria e tutto l’Est europeo) si trasformano nei nuovi interlocutori per lo sviluppo e la promozione dell’economia agroalimentare tedesca.


Da sinistra: Petros Michelidakis, ex CMA GmbH, ora GR.I.D. Srl, consulente della Camera di Commercio Italo-Germanica, Gunther Beger, consigliere del BMELV, Norbert Pudzich, delegato dell’economia tedesca in Italia e consigliere delegato della Camera di Commercio Italo-Germanica, ed Erwin Wendeland, console per la Germania a Milano.

Lo scorso 17 dicembre il BMELV e la Camera di Commercio Italiana per la Germania hanno organizzato una conferenza stampa con le testate di settore italiane, rappresentative di uno dei mercati più importanti e strategici per l’industria tedesca, al fine di presentare questo nuovo piano di sviluppo e promozione dell’export agroalimentare tedesco in Italia e nel mondo. Nel corso dell’incontro, svoltosi presso l’hotel Hilton di Milano, il dott. Gunther Beger, consigliere del Ministero tedesco per le Politiche Alimentari, ha sottolineato l’importanza del settore agroalimentare per la Germania. Il 2008 ha, infatti, segnato il massimo storico dell’intensa attività commerciale tedesca con l’estero, per un valore di ben 53 miliardi di euro. Beger ha poi ricordato l’importanza del mercato italiano, con il quale da sempre esiste un legame commerciale molto stretto: l’Italia mantiene infatti ben saldo il secondo posto nella classifica dei principali mercati dell’export agroalimentare tedesco, preceduta solo dall’Olanda. La parola è quindi passata al dott. Martin Wansleben, direttore generale della DIHK, il quale ha dichiarato che «soprattutto le piccole e medie aziende tedesche saranno facilitate da questo nuovo piano di sviluppo commerciale».

Da oggi la Germania, primo partner commerciale dell’agroalimentare italiano, ha finalmente un indirizzo a Milano. A tal proposito, il delegato dell’economia tedesca in Italia e consigliere delegato della Camera di Commercio Italo-Germanica, dott. Norbert Pudzich, ha sottolineato che «è nostra intenzione proseguire in modo strategico la collaborazione commerciale tra la Germania e l’Italia, attraverso l’offerta di un servizio completo che rispetti le esigenze di ogni singola azienda». I dati delle esportazioni tedesche mostrano come la Germania nel 2008 abbia esportato in Italia per un valore totale di 5 miliardi di euro, tra cui i derivati di origine animale per un valore di circa 2,7 miliardi di euro, l’ortofrutta per 1,4 miliardi di euro e 1 miliardo di euro per animali vivi e altro. A confronto, i dati provvisori, a settembre 2009, sulle esportazioni agroalimentari tedesche verso il mercato italiano registrano un valore pari a 3,7 miliardi di euro (di cui latte per 764.000 tonnellate, carne e derivati, per 226.000 tonnellate, e formaggi per 150.000 tonnellate di prodotto).

Cos’è la Camera di Commercio Italo-Germanica? AHK, presente in 80 Paesi del mondo e in Italia (con la Camera di Commercio Italo-Germanica, ovvero Deutsch-Italienische Handelskammer), è la piattaforma preposta alla promozione dell’economia tedesca ed è il principale interlocutore delle aziende tedesche per lo sviluppo di attività di export nei mercati esteri. Ecco i servizi che AHK offre alle aziende:

servizi informativi;

sviluppo del mercato;

inserimento delle aziende nel mercato;

attività di consolidamento;

contatti con associazioni, istituzioni e opinion leaders;

networking e contatti con la stampa specializzata

realizzazione di newsletter e presentazioni.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.ahk-italien.it

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.