Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 10, 2010

Rubrica: Slalom
Articolo di Lazzari F.
(Articolo di pagina 30)

Se fossi io il Presidente…

Le vacanze sono il periodo migliore per radunare i pensieri, dai quali, talvolta, derivano piccoli voli pindarici… Così, sotto l’ombrellone, mi sono venute queste idee, forse presuntuose, su cosa farei se fossi il presidente (di ASS.I.CA.). Orienterei il mio operare in almeno quattro direzioni, diverse sì ma convergenti:

cosa più importante, prioritaria, è il rapporto con la GDO, nella forma odierna non più accettabile a causa del sistema applicato unilateralmente (per fortuna non da tutti) di tirare allo spasimo sui prezzi, operare sconti forzosi su forniture già contrattate, di stabilire orari tassativi e disumani per le consegne alle piattaforme (salvo poi lasciare la merce per ore al sole), pagare a… “babbo morto” e, non ancora contenta, di raggruppare addirittura i gruppi di acquisto per formarne altri ancor più grandi, onde avere maggior forza contrattuale mentre, fatto “cento” il mercato, i volumi rimangono quelli che sono. Questa politica, a breve termine redditizia, ma a lungo poco lungimirante, ha ridotto esageratamente i margini operativi della nostra industria, la quale si è vista costretta per “starci dentro” a modificare leggermente, ma costantemente, la qualità dei prodotti, con l’ignaro consumatore che pian piano si abitua a mangiare peggio senza accorgersene! Io farei di tutto per convincere i miei associati a costituire pure loro dei “gruppi di fornitura” con dei seri capitolati di qualità, regole precise, suddivisi per tipologia di prodotti e con il rigido impegno di non derogare: chissà che data la situazione questa non sia la volta buona;

aprirei, poi, un dialogo costruttivo con gli allevatori di suini, dove, ferma restando la razza nostrana per le cosce di Parma, San Daniele e qualche coppa legata a mano, sapendo che non tutti i salumifici producono crudi, proverei a persuadere gli allevatori che una razza “da carne” — carne tipo quella che importiamo a tonnellate tutti i giorni — è assolutamente necessaria e, se allevata in Italia, perciò non alimentata con mangimi a base di chissà cosa, ne godrebbe anche la qualità generale delle produzioni, oltre a rimpolpare i margini degli allevatori: qualcuno vi sta già pensando, ma un placet ufficiale gioverebbe tanto;

i banchi dei supermercati offrono sempre più prodotti stranieri che tentano di imitare il made in Italy, peraltro non riuscendovi ancora, ma continuando con questi ritmi e… prezzi ci arriveranno presto; vedendo i rigorosi controlli ai quali sono sottoposte le nostre aziende, vogliamo deciderci ad aprire una seria indagine sulla igienicità, provenienza ed ingredienti di queste merci (tipo quei trancetti di salame che rimangono rossi anche dopo giorni in frigorifero di casa), per poi denunciare pubblicamente eventuali pasticci e bandire questi furbastri dal nostro mercato?

Per quanto riguarda le esportazioni, chiederei poi un ben maggiore aiuto da parte dell’ICE, anche se con l’aria che di questi tempi tira a Roma c’è ben poco da aspettarsi, a meno di un sempre troppo tardivo ravvedimento da parte di chi dovrebbe…

Questo è quello che farei subito se fossi il presidente, senza per questo voler in alcun modo insegnare qualcosa o consigliare la gentile signora Ferrarini, alla quale vanno tutta la mia stima, ammirazione ed i più fervidi auguri di successo (ricordo una sua frase di alcuni anni fa che mi ha molto colpito).

Da anni su Eurocarni scrivo articoletti senza firmarli: stavolta lo faccio volentieri, rammentando a tutti che le aziende Lazzari sono sempre a disposizione con attrezzature di alta qualità unite a grande esperienza e professionalità.

 

Lazzari Equipment e Packaging
Via Ca’ di Cozzi 41 – 37124 Verona
Tel.: +390458350877
Fax: +390458350872
E-mail: info@lazzariequipment.com
Web: www.lazzariequipment.com
E-mail: info@lazzaripackaging.com
Web: www.lazzaripackaging.com

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.